La poesia di Uros Mihic

Uros Mihic, appassionato del Giappone e della sua storia, ha imparato la raffinata arte degli origami da piccolo da un pastore serbo.

La carta è il materiale base delle sue creazioni ed è selezionata con la massima cura e dovizia nella grana, nello spessore, nel peso, nel colore e nella lucentezza.

Grazie a questo delicato materiale mette in scena delle vere e proprie sculture, trasformando vecchi libri e semplici fogli di carta in opere di sapiente piegatura.

Uno scenario poetico composto di animali, oggetti grafici e forme astratte, che narrano la sua passione nei confronti delle forme e delle composizioni e per un materiale duttile che gli ha permesso di dar vita a forme tridimensionali con cui esprimere i propri pensieri.

www.urosmihic.com

©Riproduzione riservata