Il mondo magico di Duilio Forte.

L’ingresso nell’Atelier Forte è un tuffo in un’atmosfera sospesa tra miti e leggende dove cavalli, draghi, dinosauri si mescolano per ricreare una perfetta pièce teatrale.

Un palcoscenico di idee che affonda le sue radici nella mitologia greca e nella mitologia norrena a cui l’artista/architetto Duilio Forte è profondamente legato.

Sembra di percorrere un labirintico dove si incrociano sale museo, corridoi, passarelle, scale, ponti spospesi….

Ogni angolo svela appunti, parole, pensieri, schizzi. Tutto è in evoluzione.

L’odore del legno invade lo spazio.

Un luogo dove l’immaginazione prende forma per mettere in scena opere leggendarie come lo Sleipnir, il cavallo di Odino, creatura dotata di otto zampe e alto 12 metri e il cui nome significa “colui che scivola rapidamente”.

Per Duilio il cavallo rievoca il legame dell’uomo con la terra, simbolo di esplorazione, scoperta e conquista e rappresenta il connubio tra due culture, quella scandinavae mediterranea.

Le sue opere imprimono emozioni, sono materia viva che ti avvolge e coinvolge.

È lo stile ArkiZoic. Il manifesto di Duilio Forte. Un’arte che si fa soffio vitale.

www.atelierforte.com

Ph Giorgio Liddo

©Riproduzione riservata